Cosa stai cercando?
In che provincia?
In che date?
 

ARLECCHINO SERVITORE DI DUE PADRONI

con Natalino Balasso

Compagnia teatrale

Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale

Crediti

di Carlo Goldoni
con (in ordine alfabetico) Fabrizio Contri, Michele Di Mauro, Lucio De Francesco, Denis Fasolo, Elena Gigliotti, Gianmaria Martini, Elisabetta Mazzullo, Ivan Zerbinati  
regia di Valerio Binasco 
produzione Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale

Valerio Binasco ha stupito critica e pubblico frantumando la tradizione con un Goldoni che guarda più alla commedia all’italiana che alla commedia dell’arte. Il suo Arlecchino “contemporaneo” - famelico, bugiardo, disperato e arraffone - è un poveraccio che sugli equivoci costruisce una specie di misero riscatto sociale. Binasco scrive: "A chi mi chiede, come mai ancora Arlecchino?, rispondo che i classici sono carichi di una forza inesauribile e l’antico teatro è ancora il teatro della festa e della favola". 

Il testo di Goldoni è un perfetto congegno che incanta il pubblico dal 1745. La celebre maschera della tradizione bergamasca è personaggio dalle molteplici contraddizioni: meschino e anarchico, irriguardoso e servile e riesce sempre a portare scompiglio nell’ottusa società borghese, con una carica che si può perfino definire “sovversiva”.